Starbucks arriva in Italia: aperture a Milano e Roma

Notizia confermata, è tutto vero. Starbucks apre in Italia, prima a Milano, poi a Roma e poi nel resto del Paese. Una bella notizia per tutti gli amanti del caffè, certo. Ma non solo: saranno tante presumibilmente le opportunità di lavoro da Starbucks, che oltre ad essere una catena di caffetterie, è anche un vero e proprio luogo di incontro e di relax. A curare lo sbarco di Starbucks in Italia è il Gruppo Percassi, realtà imprenditoriale solida, dinamica e capace di anticipare i trend del mercato guardando oltre i confini italiani. Ecco tutto quello che c’è da sapere su apertura e assunzioni Starbucks in Italia.

STARBUCKS APRE A MILANO E ROMA

Ecco un po’ di dettagli sull’apertura di Starbuck a Milano e Roma. Starbucks nei prossimi 5-6 anni potrebbe aprire in Italia tra i 2 e i 300 punti vendita “se il mercato risponderà bene”. Lo dice Antonio Percassi. Il primo Starbucks sarà a Milano nel palazzo delle Poste in piazza Cordusio, in pieno centro, l’apertura è prevista dopo giugno 2018. Seguirà Roma e a cascata altre città italiane. “Con Starbucks a Milano apriremo nel palazzo delle Poste il prossimo anno, nel 2018 dopo giugno perché stiamo facendo una cosa importante” ha detto Percassi a margine di una conferenza stampa a Milano.

ASSUNZIONI STARBUCKS ITALIA

Uno sbarco in grande stile. “Dopo una settimana dall’inaugurazione dovrebbero aprire 4-5 punti vendita tra Roma e Milano – ha raccontato – Saranno i primi ad essere aperti. Saranno tanti i punti vendita, puntiamo su un buono sviluppo; l’obiettivo è di aprire in tutta Italia nell’arco di tempo si 5-6 anni”. Ovviamente l’imprenditore bergamasco specifica che “lo sviluppo forte si farà se il mercato risponderà bene. I mercati di Roma e Milano sono i primi a essere testati. In tutto puntiamo ad aprire 2-300 punti in tutta Italia, pensiamo che nel mercato possa starci”.

LAVORO STARBUCKS ITALIA

Come funzionano le selezioni di personale da Starbucks? Per adesso possiamo fare riferimento solo a quello che accade all’estero, ma queste informazioni possono senz’altro tornarvi utili. Solitamente non vengono accettati curriculum vitae cartacei, ma bisogna andare sul sito e scaricare e compilare il form dove in pochi minuti si presenta la propria candidatura per lavorare da Starbucks. Inoltre all’estero si può consegnare poi il modulo apposito direttamente nei punti vendita e si sarà chiamati per eventuali opportunità di lavoro. Starbucks è nota per dare una chance anche a giovani senza esperienza. Nei colloqui solitamente le domande sono del tipo: “Puoi raccontare una volta quando hai lavorato bene in un gruppo?” o “Puoi raccontare quando hai visto un ottimo esempio di customer service’. L’aspetto customer service, l’attenzione al cliente è fondamentale per ottenere un posto di lavoro da Starbucks. Nel caso il colloquio venga superato si viene chiamati per un giorno di prova. Come molte altre realtà della ristorazione, anche in Starbucks si parte magari come baristi e si può fare carriera nel giro di poco tempo diventando manager della caffetteria.

STARBUCKS LAVORA CON NOI

Starbucks non è solo un “cafè”, è anche luogo di relax e magari di lavoro, per le reti wi-fi efficienti, la varietà di prodotti e per essere un luogo ideale dove sostare con gli amici o per darsi un appuntamento. Vi consigliamo quindi nei prossimi mesi di tenere d’occhio la sezione Lavora con Noi di Starbucks e la sezione Lavora con Noi del sito di Percassi.

In Europa le caffetterie Starbucks sono attulmente presenti nelle grandi città come Parigi, Barcellona, Madrid, Berlino o Londra e altre ancora. Nel mondo ha 160mila dipendenti. Con sede principale a Bergamo, Percassi è operativa con strutture ed uffici anche a Milano, Parigi, Londra, Berlino, Madrid, Lisbona, St. Moritz, Glattbrugg, Varsavia, Bruxelles, Grand Canyon, New York, Shangai, Hong Kong, New Dehli, Istanbul, Mosca e Dubai, con oltre 8000 dipendenti.