Professionista nella preparazione dei cibi: un mestiere che non sente la crisi

Ci sono mestieri che non conoscono crisi, lavori manuali molto richiesti sul mercato del lavoro, ma che non ricevono candidature poiché mancano lavoratori qualificati. Esistono davvero figure professionali ricercate e al tempo stesso difficili da trovare.

Ad esempio il “professionista nella preparazione dei cibi”, figura lavorativa per cui esistono percorsi formativi specifici. Il “professionista nella preparazione dei cibi” può trovare impiego in ristoranti, trattorie, agriturismi, mense, servizi di catering, grandi complessi fieristici o turistici, servizi di preparazione gastronomiche, panetterie, pasticcerie, e poi anche in aziende di trasformazione e conservazione dei prodotti alimentari. Molte porte aperte quindi: è un mestiere faticoso, dinamico.

Il “professionista nella preparazione dei cibi” interviene in tutte le fasi del servizio ristorativo: dalla selezione alla pulitura degli alimenti, dalla conservazione dei prodotti alla preparazione dei piatti (dagli antipasti ai dolci), dalla presentazione delle portate all’allestimento e al riassetto del locale. Con il passare del tempo si acquisisce sempre maggiore esperienza e quindi viene naturale ricevere compiti di maggiori responsabilità di un reparto o servizio.

I requisiti di un bravo “professionista nella preparazione dei cibi” sono molteplici, si va dalle conoscenze relative alla gestione e alla preparazione degli alimenti fino al rispetto delle norme igienico–sanitarie. Si sviluppano anche competenze nell’allestimento dei locali e nella guarnizione dei piatti. Indispensabili manualità, precisione e buone capacità organizzative, per pianificare al meglio le fasi e i tempi di lavoro.

Gli sbocchi lavorativi per un bravo “professionista nella preparazione dei cibi” sono davvero innumerevoli: non solo tradizionali cucine di ristoranti, ma fast food, mense, e soprattutto aziende di trasformazione e conservazione dei prodotti alimentari, realtà che nonostante il difficile periodo economico spesso offrono interessanti opportunità lavorative.

La formazione di un “professionista nella preparazione dei cibi” dopo la licenza media può avvenire in vari modi:

1) tramite gli Istituti professionali per l’industria e l’artigianato – Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera nei quali si possono conseguire, dopo 3 anni di corso, le attestazione della qualifica di:
Operatore della ristorazione – preparazione pasti;
Operatore della ristorazione – servizi di sala e bar;
Operatore della trasformazione agroalimentare.

2) con i corsi di formazione professionale che sono gratuiti e si suddividono in: corsi dell'”Obbligo formativo” di 2/3 anni rivolti ai giovani dai 14 anni ai 17 anni, oppure corsi del “Mercato del Lavoro” percorsi formativi di 1 anno (600 ore) anche per immigrati, che si rivolgono ai maggiori di 18 anni.

Sempre, in tutti i casi, dopo la qualifica professionale occorre qualche anno di esperienza pratica per sviluppare le competenze e la preparazione adeguate.

AZIENDE CHE ASSUMONO 2017

lavoro

Lascia un commento