Concorso INPS 2018: bando, requisiti, prove

Concorso pubblico per 365 posti di lavoro all’INPS, l’Istituto nazionale di previdenza sociale. Le nuove assunzioni all’INPS previste per il 2018 stanno attirando in questo momento l’interesse di tanti giovani italiani. Il concorso INPS 2018 a quel che si apprende sarà per laureati. La laurea sarà il titolo di studio richiesto per prendere parte al concorso. Che il concorso ci sarà davvero, dopo tanti annunci e voci, lo ha confermato direttamente il presidente Tito Boeri: “Oggi indetto nuovo concorso INPS. Requisiti: laurea magistrale in economia, ingegneria gestionale o legge, certificato b2 inglese. Spargete voce”. E noi la voce la spargiamo volentieri, il concorso INPS 2018 sarà oggetto di massima attenzione su questo sito!

Concorso INPS 2018

Era da dieci anni che non c’erano concorsi per assunzioni all’INPS. La notizia quindi è particolarmente interessante e le candidature per i 365 posti di lavoro saranno migliaia. In attesa della pubblicazione a breve sulla Gazzetta Ufficiale, sul sito dell’istituto è stata pubblicata una determina che indice ufficialmente il concorso pubblico, per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo-consulente professionale, area C, posizione economica C1. Lo scorso anno Boeri lo aveva preannunciato: “Vogliamo cambiare la composizione della dotazione organica, creando più spazio nella fascia C, quella alta dei funzionari, e riducendo quella delle fasce più basse, nelle quali i funzionari che escono non saranno sostituiti”.

Bando 365 posti all’INPS

È stata adottata dal Presidente dell’INPS la determinazione che indice il concorso pubblico, per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo-consulente professionale, area C, posizione economica C1. Con questa procedura concorsuale, il cui bando sarà pubblicato prossimamente sulla Gazzetta Ufficiale, si avvia il reclutamento di 365 funzionari su tutto il territorio nazionale, ma presso i Ministeri competenti sono in corso le procedure che potranno consentire l’ampliamento dei posti a disposizione fino a oltre mille.

Requisiti concorso INPS

Il concorso pubblico per l’assunzione di 365 laureati all’INPS ha quindi requisiti chiari legati al mondo dell’economia e conoscenza della lingua inglese, che va conosciuta molto bene, al livello del First Certificate in English. Ricapitoliamo: tra i requisiti per l’ammissione al concorso è prevista la laurea magistrale/specialistica nelle discipline previste dal bando, ovvero scienze dell’economia, scienze economico-aziendali, ingegneria gestionale, scienze dell’amministrazione, giurisprudenza e teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (ovvero diploma di laurea secondo il vecchio ordinamento corrispondente a una di tali lauree magistrali). Indispensabile la certificazione, in corso di validità, di conoscenza della lingua inglese pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo, rilasciata da uno degli enti certificatori di cui al decreto 28 febbraio 2017, n. 118 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. La scheda allegata (pdf 52KB) fornisce ulteriori informazioni sulla certificazione. Si noti che ai fini della certificazione della lingua inglese, che sarà autodichiarata nella domanda di partecipazione al concorso, è sufficiente avere sostenuto la prova e avere ricevuto conferma dell’avvenuto conseguimento della certificazione. I requisiti del concorso INPS 2018 sono i seguenti:

  • Laurea indicata nel bando
  • Attestato B2 di lingua inglese.

Assunzioni INPS 2018

Vi invitiamo chiaramente a fare riferimento per tutti i dettagli solo ed esclusivamente al bando di concorso reperibile sul sito dell’INPS nella sezione concorsi. Come ampiamente previsto la conoscenza della lingua inglese potrebbe essere determinante per fare selezione tra i tanti candidati . Più volte Boeri ha spiegato che saranno valutate non soltanto le competenze e i titoli, ma anche le capacità di relazionarsi con il pubblico e di fare lavoro in team.

1000 assunzioni INPS

Non solo il concorso pubblico, quindi: infatti la riorganizzazione dell’INPS prevede circa 900 assunzioni complessive (mille dice Boeri) nei prossimi anni. Oggi come oggi ci sono molte sedi dell’INPS sottodimensionate, e le assunzioni avranno lo scopo di rafforzare la capacità generale dell’Istituto di allacciare un rapporto di consulenza con gli utenti a 360 gradi. Si punta anche a creare “punti INPS” nei centri più piccoli in locali comunali, con una rete capillare.

Prove concorso INPS 2018

Ci sarà una prova pre-selettiva. Le prove del concorso INPS 2018 hanno il fine di valutare la cultura giuridico amministrativa dei candidati. Per le assunzioni di funzionari ed ispettori di vigilanza serve ovviamente una preparazione molto specifica: la prima prova scritta include diritto amministrativo, commerciale, penale, tributario, comunitario, procedura penale, contabilità aziendale e tecniche di bilancio; la seconda prova solitamente prevede un elaborato di diritto del lavoro e legislazione sociale.

INPS lavora con noi 2018

Come fare per restare aggiornati sui prossimi concorsi INPS e per inviare la domanda di partecipazione: è semplice, consultate ogni settimana la sezione concorsi del portale web dell’INPS, sempre ricco di informazioni utili.  Nella sezione dedicata ai “Concorsi” banditi dall’Istituto è possibile reperire tutte le informazioni sui concorsi, dai bandi alle graduatorie finali.  Noi di Lavoriamo.eu vi terremo aggiornati sulle assunzioni INPS 2018. L’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) è il principale ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano, presso cui debbono essere obbligatoriamente iscritti tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati e la maggior parte dei lavoratori autonomi, che non abbiano una propria cassa previdenziale autonoma. Buon lavoro a tutti!