Concorso pubblico INPS 2017-2018: c’è grande attesa

Non manca molto, l’INPS bandirà a breve il nuovo maxi-concorsone. Lavorare per l’istituto nazionale di previdenza sociale è un obiettivo concreto di tanti laureati, che vogliono saperne di più sul concorso Inps 207-2018. La notizia del nuovo concorso pubblico per assunzioni INPS è stata confermata anche dal presidente Tito Boeri. C’è un gran bisogno di economisti, ingegneri, giuristi e forze fresche. Nei prossimi anni sono previsti migliaia di pensionamenti. Il bando INPS era uno dei più attesi di questo 2017 e si sta facendo attendere. C’è molta attenzione su questo concorso, vi terremo costantemente aggiornati.

CONCORSO INPS 2017 2018

In base alle informazioni che circolano sul web (fino a che il nuovo bando INPS 2017-18 non sarà pubblicato sono solo supposizioni, ricordatelo) uno dei requisiti essenziali per partecipare al concorso potrebbe essere la laurea specialistica in giurisprudenza, economia o ingegneria gestionale. Importante anche la conoscenza della lingua inglese, che potrebbe essere determinante. Più volte Boeri ha spiegato che saranno valutate non soltanto le competenze e i titoli, ma anche le capacità di relazionarsi con il pubblico e di fare lavoro in team.

SELEZIONI INPS CONCORSO 2017

Potrebbe esserci un tirocinio di 6 mesi per coloro che superano il concorso, un primo inserimento in azienda prima dell’assunzione. Al termine del tirocinio si terrà un colloquio orale e si deciderà se procedere o meno all’assunzione. Ma non ci sono conferme. Certo è invece che la riorganizzazione dell’INPS prevede circa 900 assunzioni complessive, ma è escluso che verrà bandito un concorso pubblico per centinaia posti di lavoro all’INPS in questa fase. Ci sono molte sedi dell’INPS sottodimensionate, e le assunzioni avranno lo scopo di “rafforzare la capacità generale dell’Istituto di allacciare un rapporto di consulenza con gli utenti a 360 gradi. Si punta anche a creare “punti Inps” nei centri più piccoli in locali comunali, con una rete capillare.

PROVE CONCORSO INPS 2017

Le prove del concorso INPS hanno il fine di valutare la cultura giuridico amministrativa dei candidati. Per le assunzioni di funzionari ed ispettori di vigilanza serve ovviamente una preparazione molto specifica: la prima prova scritta include diritto amministrativo, commerciale, penale, tributario, comunitario, procedura penale, contabilità aziendale e tecniche di bilancio; la seconda prova solitamente prevede un elaborato di diritto del lavoro e legislazione sociale.

CONCORSI E STABILIZZAZIONE INPS

Già lo scorso anno Boeri spiegava: “Vogliamo cambiare la composizione della dotazione organica, creando più spazio nella fascia C, quella alta dei funzionari, e riducendo quella delle fasce più basse, nelle quali i funzionari che escono non saranno sostituiti”. Ma come si procederà concretamente per le prossime assunzioni Inps? Boeri spiega che innanzitutto si chiameranno gli idonei di nostri concorsi precedenti. Poi una piccola parte saranno stabilizzazioni di personale esterno che lavora già per l’INPS,

INPS LAVORA CON NOI CONCORSI

Come restare aggiornati sui prossimi concorsi INPS: è semplice, consultate ogni settimana la sezione concorsi del portale web dell’Inps, sempre ricco di informazioni utili.  Nella sezione dedicata ai “Concorsi” banditi dall’Istituto è possibile reperire tutte le informazioni sui concorsi, dai bandi alle graduatorie finali. Anche noi di Lavoriamo.eu vi terremo aggiornati sulle assunzioni Inps 2018. L’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) i il principale ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano, presso cui debbono essere obbligatoriamente iscritti tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati e la maggior parte dei lavoratori autonomi, che non abbiano una propria cassa previdenziale autonoma.