Come entrare in Polizia: tutti i concorsi

COME ENTRARE IN POLIZIA – Tanti giovani ragazzi e ragazze sognano di entrare in Polizia. Dal 2016 sono previste novità importante, molto attese, sui concorsi Polizia di Stato. Infatti potranno entrare in Polizia molto più agevolmente anche le persone che non sono passate attraverso la ferma nelle forze armate. Grazie alla nuove legge saranno introdotti e banditi concorsi pubblici non più riservati alle persone che hanno svolto servizio nelle Forze armate. Già a partire dal biennio 2016-2017 nei concorsi il 50 per cento dei posti disponibili sarà destinato a cittadini provenienti dalla “vita civile”; percentale che salirà al 75 per cento nel 2018. Tutto ciò non toglie che per entrare nella Polizia di Stato bisogna essere in possesso di determinati requisiti specifici. Ecco tutto quello che c’è da sapere per entrare in Polizia.

CONCORSI POLIZIA DI STATO – Il concorso per Agente è l’accesso base. Il titolo di studio base richiesto è la licenza media inferiore (invece i concorsi per Ispettori o Commissari prevedono titoli di studio superiori). Dopo aver vinto il concorso di ammissione e aver superato dei test di valutazione psico-fisica-attitidinale si viene avviati a un corso di formazione di 6 mesi, in una delle Scuole di polizia presenti sul territorio italiano. In caso di superamento del corso inizia un periodo di 6 mesi da Agente in prova. Al termine con la nomina ad Agenti effettivi si viene assegnati ad un Reparto o Ufficio diversi dalla regione di residenza e nascita . E’ possibile proseguire la carriera con dei concorsi interni. Esistono al momento due modalità di accesso: Agente per concorso (Si può accedere tramite concorso pubblico per esami che viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale) oppure Agente per reclutamento (E’ un concorso riservato ai volontari dell’Esercito in ferma prefissata di un anno o in rafferma annuale, in servizio o in congedo).

REQUISITI AGENTI POLIZIA – Come diventare agente per concorso? Per accedere ai concorsi è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana;
– godimento dei diritti politici;
– età non inferiore agli anni diciotto e non superiore agli anni trenta ( art. 1 del D.M. 6 aprile 1999, n. 115);
– idoneità culturale, fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia, in conformità alle disposizioni contenute negli artt. 13 e 5 del D.M. 28 aprile 2005, n 129, nonché l’art. 3 del D.M. 30 giugno 2003, n. 198;
– titolo di studio di scuola media dell’obbligo;
– non essere stati espulsi dalle Forze Armate o da Corpi militarmente organizzati o destituiti da pubblici uffici, né dispensati dall’impiego per persistente insufficiente rendimento ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d), del D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3;
– non avere riportato condanne per delitti non colposi e non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
– per i candidati soggetti alla leva nati entro il 1985, essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva e non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettori di coscienza, ovvero di non aver assolto gli obblighi di leva quali obiettori di coscienza, salvo l’aver espresso formale e irrevocabile rinuncia al suddetto status;
– essere in possesso delle qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

PROVE ESAME AGENTI POLIZIA – Le prove d’esame comprendono un questionario con domande a risposte sintetiche o multiple, su argomenti di cultura generale e sulle materie previste dai vigenti programmi della scuola media dell’obbligo. Poi sono previsti quesiti per accertare un sufficiente livello di conoscenza della lingua straniera scelta dal candidato tra quelle indicate nel bando e quesiti per accertare un sufficiente livello di conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. Si supera la prova se il candidato ha riportato una votazione non inferiore a sei decimi. In seguito coloro che hanno superato la prova d’esame vengono sottoposti agli accertamenti dei requisiti fisici, psichici e attitudinali a cura di apposite Commissioni secondo l’ordine della graduatoria, stilata sulla base del punteggio riportato nella prova. A questo punto, solo a questo punto, i vincitori del concorso sono nominati allievi agenti della Polizia di Stato e sono avviati a frequentare un corso di formazione di 6 mesi in una delle Scuole di polizia presenti sul territorio italiano. In caso di superamento del corso iniziano un periodo di 6 mesi da Agenti in prova. Al termine sono nominati Agenti effettivi e vengono assegnati ad un Reparto o Ufficio non nella loro regione di residenza.

REQUISITI ISPETTORI POLIZIA – Come si diventa Ispettore? E’ previsto un concorso pubblico per esami che viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Per partecipare bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana;
– godimento dei diritti politici;
– età non inferiore agli anni 18 e non superiore agli anni 32 (art. 1 del D.M. 6 aprile 1999, n. 115). Per gli appartenenti ai ruoli dell’amministrazione civile dell’Interno il limite di età è elevato a 40 anni;
– requisiti psico-fisici e attitudinali, in conformità alle disposizioni contenute negli artt. 3 e 4 del decreto del ministro dell’Interno 30 giugno 2003, n. 198;
– titolo di studio di scuola media superiore o equivalente;
– per i candidati soggetti alla leva nati entro il 1985, essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva e non essere stati ammessi al servizio civile in qualità di obiettori di coscienza, ovvero di non aver assolto gli obblighi di leva quali obiettori di coscienza, salvo l’aver espresso formale e irrevocabile rinuncia al suddetto status;
essere in possesso delle qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

PROVE ESAME ISPETTORI POLIZIA – In base al numero delle domande, i candidati potranno essere sottoposti ad una prova preliminare a carattere generale, mediante test consistenti in una serie di domande con risposta a scelta multipla, su elementi di diritto penale, elementi di diritto amministrativo con particolare riguardo alla legislazione in materia di pubblica sicurezza, nozioni di diritto processuale penale, di diritto civile nelle parti concernenti le persone, la famiglia, i diritti reali, le obbligazioni e la tutela dei diritti e nozioni di diritto costituzionale. La prova scritta d’esame per ispettori consiste nella scrittura di un testo che può riguardare elementi di diritto penale e/o diritto processuale penale, con eventuali riferimenti di diritto costituzionale, da svolgere nel tempo massimo di sei ore. Solo dopo aver superato la prova d’esame il candidato sosterrà un colloquio nelle seguenti materie:elementi di diritto penale; elementi di diritto processuale penale; elementi di diritto costituzionale; nozioni di diritto amministrativo, con particolare riguardo alla legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza; nozioni di diritto civile, nelle parti concernenti le persone, la famiglia, i diritti reali, le obbligazioni e la tutela dei diritti. Coloro che hanno vinto il concorso di ammissione e hanno superato i test di valutazione psico-fisica-attitudinale, sono nominati Allievo Vice Ispettore e avviati ad un corso di formazione di 12 mesi in una delle Scuole di polizia presenti sul territorio italiano. In caso di superamento del corso inizia un periodo di 6 mesi da Vice Ispettore in prova. Al termine è nominato Vice Ispettore effettivo e assegnato ad un Reparto o Ufficio non nella regione di residenza.

ALTRI RUOLI – C’è anche la possibilità di entrare in Polizia per altre figure professionali. Gli appassionati di laboratori e provette o delle indagini sulla balistica possono trovare qui la loro naturale destinazione. Ma non solo. C’è lavoro anche per psicologi, infermieri, ingegneri, medici, fisici ma anche personale tecnico che si interessa di telematica oppure di motorizzazione e l’elenco non è ancora completo. Ricapitolando, possono esserci selezoni per Operatore – Vice Revisore – Vice Perito – Direttore Tecnico – Medici della Polizia

CONCORSI POLIZIA STATO – Tutte le informazioni sui concorsi in Polizia sono a questo indirizzo: CLICCA QUI

polizia

Lascia un commento